Compressione

Altra impostazione essenziale per velocizzare il caricamento di un sito e quindi per migliorare il suo posizionamento sui motori di ricerca, è attivare la compressione dei file.

 

Compressione HTML 

Ogni web server, compreso Apache, è in grado di comprimere i file inviati con il formato Gzip, che consente di ridurrefino al 70% il peso delle pagine.
Per attivare la compressione in un sito realizzato con Joomla! è sufficiente selezionare l’apposita opzione nel pannello Configurazione Globalescheda Server.

Compressione GZIP


Dopo l’attivazione di questo parametro potrebbe accadere di ricevere un errore di codifica nel tentativo di visualizzare il sito, in tal caso è il server che non supporta questa funzionalità, e non c’è nulla da fare. Purtroppo esiste il problema che la compressione GZip sfrutta il processore del server in maniera molto intensiva, e su alcuni hosting, specialmente quelli gratuiti, questo potrebbe non essere ben visto, per cui sovente viene disabilitata.
Utilizzando GIDZipTest è possibile verificare l’utilità della compressione, mentre con GZIPTest di DNSQueries è possibile verificare se il server ed il browser supportano Gzip.

 

Compressione JavaScript e CSS

La compressione dei file statici (JavaScript e CSS) non è generalmente consigliabile, in quanto se da un lato fa risparmiare sul tempo di trasferimento dei file, dall'altro determina una perdita netta di prestazioni. Questo perché il server web memorizza spesso i contenuti statici nella memoria, e utilizza funzionalità per trasferire più velocemente i file. Utilizzando la compressione PHP dei file statici obbliga il server a trasferire la richiesta allo script cosa che aumenta i tempi di elaborazione (il file viene aperto, compresso e inviato ad Apache per il trasferimento). Tale elaborazione rende utile solo la compressione di grandi file.