Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione e per fornire pubblicità personalizzata. Proseguendo la navigazione del sito accetti il loro utilizzo. Leggi nell'informativa privacy come disattivarli. La disattivazione comporta il blocco di funzionalità del sito, come i video, i pulsanti sociali e la pubblicità.

Leggi l'informativa privacy e cookie

Non hai abilitato i cookies sul tuo computer. Potrai modificare questa scelta.

Hai abilitato i cookies sul tuo computer. Puoi modificare questa scelta.

Anche gli spider di Google possono avere difficoltà ad indicizzare il contenuto di un sito, perché per far ciò è necessario che tutte le pagine siano linkate da almeno un'altra pagina. Per risolvere eventuali problemi di indicizzazione del sito è, però, possibile creare una mappa del sito (sitemap), cioè un file contenente l'elenco delle pagine del sito, da fornire a Google o ad altri motori in modo che possano correttamente raggiungere tutti i contenuti.
In pratica la sitemap fornisce al motore di ricerca la struttura completa e gerarchica con informazioni ulteriori quali la periodicità degli aggiornamenti e la loro priorità.

La mappatura del sito avviene attraverso un protocollo XML, che fornisce a Google le informazioni necessarie.
Lo strumento principale per gestire le sitemap ed inviarle al motore di ricerca di Google è dato, ovviamente, dai Webmaster tools di Google. È fondamentale controllare nella voce Sitemap che il rapporto tra url inviati e url nell'indice sia sempre almeno superiore al 50%, in caso contrario occorre ottimizzare le pagine.
Comunque i principali motori di ricerca, Google, Yahoo, Bing e Ask.com, hanno annunciato congiuntamente la scelta di una modalità automatica per la segnalazione della sitemap, evitando così l'onere della segnalazione manuale. La procedura passa per il file robots.txt. Gli utenti dovranno semplicemente indicare nel proprio file il percorso della sitemap secondo la seguente sintassi:

sitemap: http://www.miosito.it/sitemap.xml

È importante inserire questa riga per ultima nel file robots.txt, e prima di essa vi deve essere una linea vuota.

Esistono vari modi per creare una sitemap da fornire a Google, ma per un sito Joomla, cioè un sito dinamico, il problema maggiore è dato dal fatto che la sitemap deve essere costantemente aggiornata a seguito dell'immissione di nuovi contenuti. Per ovviare a tale complicazione è possibile utilizzare uno dei componenti appositi (come Xmap) che svolgono un duplice servizio: creano una sitemap da fornire a Google e nel contempo visualizzano una utilissima mappa dei contenuti all'interno del sito Joomla.
Una volta installato un componente che crea una sitemap, volendolo usare per far indicizzare correttamente il sito a Google, è necessario accedere all'account Google e andare nei Webmaster tools, dove si trova l'apposita voce per aggiungere la sitemap, e lì inserire il link fornito dal componente di Joomla. Dopo di si dovrà attendere per la prima visita del robot di Google, certe volte anche parecchio tempo.