Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione e per fornire pubblicità personalizzata. Proseguendo la navigazione del sito accetti il loro utilizzo. Leggi nell'informativa privacy come disattivarli. La disattivazione comporta il blocco di funzionalità del sito, come i video, i pulsanti sociali e la pubblicità.

Leggi l'informativa privacy e cookie

Non hai abilitato i cookies sul tuo computer. Potrai modificare questa scelta.

Hai abilitato i cookies sul tuo computer. Puoi modificare questa scelta.

La velocità di caricamento delle pagine di un sito è molto importante al fine di incrementare le attività del sito e mantenere gli utenti, e quindi per il posizionamento sui motori di ricerca.
Un sito Joomla! non opportunamente configurato od ottimizzato ha prestazioni scadenti, inoltre molti template, specialmente quelli gratuiti, presentano codice non ottimizzato e quindi rallentano il caricamento delle pagine. Ci sono, però, numerosi aggiustamenti che possono migliorarne le prestazioni.  

Ricordiamoci che un sito realizzato con Joomla! viene visualizzato sulla base delle informazioni presenti nel database, quindi più informazioni Joomla! deve recuperare dal database, minore è la velocità di caricamento. All’atto della richiesta di visualizzazione di una pagina del sito, il codice Php di Joomla! chiede al database di fornire le informazioni sui plugin attivi, il contenuto della pagina, il contenuto elaborato eventualmente da alcuni componenti, i moduli attivi, il template ed infine la user del visitatore collegato. Il database fornisce tutti queste informazioni a Joomla! che le elabora restituendo il tutto al visitatore sotto forma di pagina Html.
Da ciò si comprende che la grande quantità di dati che Joomla! deve recuperare dal database può rallentare notevolmente il caricamento del sito.

Utilizzando i Google Wembaster Tools possiamo avere indicazioni importanti sulla velocità di caricamento del sito. Nella scheda Statistiche scansione, infatti, abbiamo l’indicazione del numero di pagine sottoposte a scansione giornalmente ed il peso in kilobyte. Di grande interesse è il tempo trascorso per il caricamento delle pagine, dove valori molto elevati o picchi indicano problemi sul server o possibili attacchi hacker. In linea di massima il valore alto non dovrebbe superare i 1.000 millisecodi, mentre il basso non dovrebbe scendere al di sotto dei 500. Valori medi tra 500 e 1.000 millisecondo sono accettabili.
Sempre nei Webmaster Tools, la scheda Prestazioni del sito ci fornisce i dati sulla variazione del tempo di caricamento medio delle pagine. Per una analisi più precisa di questo dato soccorre il plugin Page Speed (va installato insieme al plugin Firebug) per Firefox, che si scarica direttamente dalla pagina dei Webmaster Tools.

Page Speed

 

Con esso possiamo non solo verificare in maniera più precisa la velocità di caricamento del sito, ma anche ottenere numerose informazioni e suggerimenti su come ottimizzare il sito per migliorarne le prestazioni.
Una volta installato il plugin, è sufficiente cliccare sull’icona di Firebug, selezionando Page Speed e premendo Analyze Performance. Page Speed restituisce un punteggio, da 1 a 100, che indica la velocità della pagina analizzata, fornendo altresì un dettagliato elenco dei problemi da risolvere e dei suggerimenti su come risolverli.

Un altro strumento per l’analisi di una pagina web è WebPageTest che, oltre ad analizzare il codice del sito, rileva con precisione il tempo di caricamento complessivo della pagina e di ogni suo elemento.

Web Page Test