Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione e per fornire pubblicità personalizzata. Proseguendo la navigazione del sito accetti il loro utilizzo. Leggi nell'informativa privacy come disattivarli. La disattivazione comporta il blocco di funzionalità del sito, come i video, i pulsanti sociali e la pubblicità.

Leggi l'informativa privacy e cookie

Non hai abilitato i cookies sul tuo computer. Potrai modificare questa scelta.

Hai abilitato i cookies sul tuo computer. Puoi modificare questa scelta.

Joomla! (si pronuncia Jumla e deriva da un termine swahili che significa "tutti insieme") è un CMS (Content Management System), cioè un gestore di contenuti per un sito web, nato dall’abbandono di parte del team di sviluppo del progetto open source Mambo, all’epoca giunto alla versione 4.5.2. Quindi Joomla nasce già come prodotto maturo e stabile, nonostante abbia un numero di versione basso, e soprattutto ha alle spalle una comunità di supporto e di sviluppatori di tutto rispetto. Attualmente si può considerare uno dei più popolari tra i CMS.

Joomla! è un programma distribuito con licenza GPL, che vuol dire che è gratuito nell’uso, cioè è possibile scaricarlo liberamente ed usarlo anche per realizzare siti commerciali. La licenza consente di modificare anche il codice, purché non si eliminino i riferimenti agli autori all’interno del codice medesimo. È invece lecito eliminare i riferimenti a Joomla nel footer e nel metatag generator, in pratica quelli oggetto di generazione XHTML.


Joomla permette la creazione e la pubblicazione di siti dinamici in maniera semplice e veloce, ma anche con grandi potenzialità e sicurezza. A differenza di un sito realizzato in XHTML, che deve essere costruito pagina per pagina, la generazione delle singole pagine di Joomla, e dei CMS in generale, avviene dinamicamente, ossia le pagine sono generate dal motore di Joomla solo al momento della richiesta di un visitatore, recuperando il contenuto dal database e impaginandolo sulla base del template grafico predefinito. Da ciò si comprende che è sufficiente modificare o sostituire il template per trasformare interamente la grafica dell’intero sito senza la necessità di modificarne i contenuti. In un normale sito XHTML, invece, dovrebbe essere riscritta tutta la pagina.
La modularità di Joomla consente modifiche al sito, e principalmente aggiunte, in maniera facile e veloce, e soprattutto l’uso di un database, uso del tutto trasparente all’utente, ne permette un rapido aggiornamento, a differenza di quanto accade con un sito in HTML. 

I siti creati con Joomla! sono costruiti con uno schema abbastanza rigido. Vi è una testata (header) che indica il nome e la tipologia del sito, un menu principale che permette l’accesso ai vari contenuti (solitamente posto nella colonna sinistra del sito), ed un corpo centrale che include i contenuti veri e propri. Infine nel “piede” (footer) vi sono i credits. L'ultima generazione di Joomla, e le numerose applicazioni realizzate per esso, consentono però di andare oltre questo schema rigido.
Il sito si appoggia su una struttura di base (il “core”) sulla quale vengono caricati, a seconda delle esigenze, diverse estensioni (componenti, moduli e plugin) che svolgono compiti specifici quali, ad esempio, conteggiare e visualizzare il numero di visitatori, creare un negozio virtuale, mostrare una galleria di foto, ecc…. Non è necessario realizzare un sito completo, è possibile partire con un insieme minimo di componenti, aggiungendo poi, man mano, le ulteriori estensioni ritenute indispensabili. Insomma, il sito può crescere man mano che crescono le nostre esigenze.
La gestione dei contenuti e delle estensioni avviene attraverso un pannello di amministrazione (anche detto back-end) a cui si accede tramite username e password. La prima pagina, la home page, è detta anche front-end.

Volendo è anche possibile provare Joomla! prima di installarlo, grazie al sito demo di Joomla.