Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione e per fornire pubblicità personalizzata. Proseguendo la navigazione del sito accetti il loro utilizzo. Leggi nell'informativa privacy come disattivarli. La disattivazione comporta il blocco di funzionalità del sito, come i video, i pulsanti sociali e la pubblicità.

Leggi l'informativa privacy e cookie

Non hai abilitato i cookies sul tuo computer. Potrai modificare questa scelta.

Hai abilitato i cookies sul tuo computer. Puoi modificare questa scelta.

Un utente del gruppo Publisher ha le stesse prerogative dell’Editor, cioè può modificare gli articoli di tutti gli utenti del sito, nessuno escluso, ma in più ha la possibilità di pubblicare immediatamente tali articoli. Anche il Publisher, quindi, nel momento in cui si logga nel sito vede l’icona di modifica articolo posizionata su tutti gli articoli, come accade appunto per l’Editor.
Se il Publisher inserisce un articolo, oppure modifica l’articolo scritto da un altro utente, nella scheda Pubblicazione egli vede in più la voce Pubblicato, che può essere posta su Si o No.

Pubblicazione articolo da parte del Publisher

Ponendo il parametro su Si l’articolo viene immediatamente pubblicato.

Articolo salvato correttamente

Eventualmente il Publisher può anche sospendere la pubblicazione di un articolo. Usando l’icona di modifica articolo, può porre su No il parametro di pubblicazione, e in questo caso l’articolo non viene più visualizzato sul sito. Se il Publisher è loggato nel sito vede comunque l’articolo (avendo sempre la possibilità di modificarlo), ma il contenuto è evidenziato come nell’esempio seguente.

Vista del Publisher

Un qualsiasi visitatore, invece, non vedrebbe l’articolo sospeso.
Anche per gli utenti del lato amministrazione l’articolo in questione risulta non pubblicato. Ovviamente questi ultimi, potendo accedere alla parte amministrativa del sito, prevalgono senz’altro sugli utenti del lato pubblico, potendo non solo modificare gli articoli già immessi, ma anche decidere di cancellarli, archiviarli, e così via.